Il vostro sistema è instabile?

Siete vittime di crash improvvisi? Quello che vi occorre è un controllo di precisione per testare il vostro Hard Disk e per rimetterlo in sesto .

Premessa

La vita e le prestazioni delle unità disco dipendono da vari fattori, per lo più frutto di errore o incuria quali: le modalità di spegnimento e di rimozione dei supporti; l’entità degli urti meccanici ricevuti; l’influenza di talune sorgenti magnetiche; l’umidità eccessiva dell’aria; le temperature di esercizio troppo alte, causa quest’ultima spesso legata a sistemi di raffreddamento scarsamente efficienti.

Ad ogni modo, una volta considerati ed esclusi l’errore umano e l’incuria rimane solo una cosa: “il normale uso quotidiano”. Ebbene si , le unità di memoria si rovinano con il passare del tempo, anche se le usiamo nel modo corretto, la loro vita si accorcia ogni volta che vengono riscritte. Alcune case produttrici forniscono persino il numero massimo di scritture tollerato dai propri prodotti prima che l’integrità degli stessi risulti compromessa. Si tratta di un fattore importante nella scelta del supporto che andrà a custodire i nostri preziosi dati, sia esso del tipo a nastro, a stato solido, flash o a supporto magnetico.

Qualunque sia la tecnologia in uso, la vostra unità potrà essere riscritta solo per un numero finito di volte, quindi armatevi di buona pazienza e, se la vostra unità è molto grande, preparatevi ad alcune ore di test.

Test pronti Via!

N.B. Prima di continuare, tengo a fare presente che i test di cui andremo a parlare necessitano di operare su unità vuote, quindi assicuratevi di aver conservato al sicuro i vostri dati in modo tale da non ricevere brutte sorprese. Svuotate completamente le unità che volete andare a testare o, che è lo stesso, lasciate al loro interno solo dati non utili.

I primi test che possiamo effettuare sono sugli errori e sono ben noti a tutti: la formattazione e lo scandisk. Questi però mostrano solo i problemi più evidenti alle nostre unità disco, la cosa migliore è utilizzare dei tool appositi, rilasciati dalle stesse casa produttrici. Oggi giorno il mercato delle unità a dischi magnetici, comunemente chiamate hardisk appartiene a case di grande prestigio come: la Maxtor oggi parte integrante della ancor più grande Seagate, la grandiosa Western Digital e in minima parte Fujitsu, Hitachi e Samsung. Le altre case non sono altrettanto competitive e non immettono grandi volumi di modelli nel mercato. Ciascuna casa possiede i propri strumenti di diagnostica, qui di seguito andiamo ad elencare le pagine web presso cui reperirli.