Abbiamo già visto in precedenza cosa sono i LED, ovvero dei perticolari diodi in grado di emettere luce (la sigla sta appunto per Light Emission Diode). In una serie di articoli vi avviamo mostrato come usarli per sviluppare dei progetti con l’Arduino.

Abbiamo anche parlato delle fotoresistenze dedicandogli un articolo apposito.

Fin quì nulla di nuovo, ma se volessimo usare un LED come se fosse una fotoresistenza? L’utilizzo di un LED è bidirezionale: se sottoposto ad una tensione opportuna emette luce (che può ricadere nel visibile, nell’UV o nell’infrarosso a seconda del led), ma se sottoposto ad una sorgente luminosa genera una tensione ai suoi capi.

Seppur tale tensione è dell’ordine di poco più di un Volt è sufficiente per una applicazione di misurazione dell’intensità luminosa di una sorgente. A dirla tutta esistono delle applicazioni sperimentali per l’uso dei LED come celle fotovoltaiche, ma i risultati non sono ancora molto soddisfacenti.

Quello che faremo sarà collegare il LED ad un ingresso analogico dell’arduino e visualizzare le letture di luminosità in seriale. In particolare collegheremo il polo positivo alla porta 3V3 dell’arduino ed il negativo alla porta analogica 3.

Per il montaggio del circuito seguite il seguente schema:

led_come_sensore

Il codice da usare per leggere sul monitor seriale i valori è:


void setup() {
  Serial.begin(9600);
}

void loop() {
 int LEDsensorValue = analogRead(3);
 Serial.println(LEDsensorValue);
}

Mi raccomando, nel codice usate il comando println così da avere un valore per ogni rigo, altrimenti la lettura risulta troppo confuzionaria.