Chiunque si sia avvicinato all’elettronica da hobbista ha sempre avuto la tendenza a riutilizzare i componenti smontati da apparati non più funzionanti. Pulsanti e led  sono i primi ad essere riutilizzati senza sforzo, ma capita spesso di trovare oggetti interessanti “non standard” come il display led che ho trovato in un vecchio lettore DVD

dispositivodispositivo2

Come si fa a realizzare un pcb in eagle per sfruttare questo componente?

Se abbiamo fretta possiamo usare semplicemente due file di pin head (io uso spesso, a tale scopo, i connettori phoenix rintracciabili usando la chiave di ricerca “*MPT*” nella lista componenti). Ma ciò non ci da un’idea dell’ingombro del componente, e può costringerci a rifare diverse volte il progetto del pcb prima di ottenere le giuste misure.

In questa guida seguiremo una seconda strada, ovvero quella della “creazione di un componente apposito” da utilizzare nei progetti futuri.

Sono necessari tre passi:

Creazione del footprint

Per la creazione del componente sono necessari 3 passaggi che, per chiarezza, saranno descritti in tre articoli distinti:

1) Creazione del footprint;

2) Creazione del simbolo;

3) Creazione del componente e connessione dei pin ai pad;

Prima di cominciare, per evitare di modificare le librerie di default, è bene creare una libreria nuova su cui inserire nuovi componenti o modificarne di esistenti. Quindi cominciamo con il creare una libreria. La mia l’ho chiamata “Raccolta”. Basta cliccare su File -> New -> Library e si aprirà la finestra della libreria vuota. A questo punto sarà bene fin da subito salvare e dare un nome alla libreria. Per far ciò usiamo il pulsante sulla toolbar principale (disco) .

crea-libreria